Casa - Articoli - Dental Talk - Pedodonzia , l’odontoiatria per i bambini

Pedodonzia , l’odontoiatria per i bambini

La pedodonzia, ovvero l’odontoiatria  pediatrica, non è molto conosciuta anche a causa di alcune convinzioni che hanno i genitori che spesso non corrispondono al vero.

Si ritiene, infatti, che i problemi che possono insorgere ai denti così detti da latte dei propri figli siano, in fondo, dei falsi problemi perché, alla fine, quei denti cadranno e saranno sostituiti da quelli “veri”, quelli si bisognosi di cure e attenzioni. Ma il più delle volte questo è un grave errore.
Già prima dei cinque anni, infatti, una percentuale significativa di bambini, ben il 75%, è affetta da carie e queste possono avere anche delle serie conseguenze sulla futura dentizione definitiva, quella dei denti “veri”, tanto per intenderci.
La carie, nei bambini, è molto più frequente proprio a causa del fatto che la strato di smalto protettivo è più sottile, rispetto a quello dei denti definitivi, e quindi è più facile che la placca, la prima responsabile di tanti problemi dentali sia per gli adulti che per i bambini, si faccia strada più facilmente intaccando lo smalto e prosegua  poi  attraverso i cunicoli dentali fino alla polpa. E qui possono insorgere i problemi, che non saranno solo del presente, ma possono determinare anche la salute dentale futura.
Diventa quindi di estrema importanza una visita precoce, anche a partire dai sei mesi di vita del bambino, dallo specialista, il pedodonzista, che potrà quindi valutare, sin dalla tenera età, il normale procedere della dentizione. Infatti, già intorno ai sei mesi questa comincia a farsi sentire con la salivazione eccessiva, i pianti senza nessuna ragione apparente, e così via.
Pensare che i denti  da latte non richiedano quelle attenzioni che in genere verranno poi rivolte a quelli definitivi, è errato, in quanto una cattiva igiene orale potrebbe portare a quelle carie, più frequenti nei bambini per le ragioni che abbiamo detto prima, che saranno poi dannose anche per il futuro.
Infatti, in presenza di una carie, la masticazione potrebbe non  essere completa e questo pregiudicherebbe la normale assimilazione di tutte le sostanze necessarie alla crescita, proprio nel periodo più importante dello sviluppo.(pulitore ultrasuoni)
I primi dentini da latte
Inoltre,  se la carie dovesse interessare la polpa e, oltre a questa, anche l’osso alveolare e danneggiare irrimediabilmente il germe del dente permanente, dal momento che ne è  strettamente a  contatto, potrebbe essere seriamente compromesso lo sviluppo sano delle ossa mascellari e della seconda dentizione.
E ancora, il dente da latte occupa un posto ben preciso che poi dovrà essere occupato dal dente definitivo e, quindi, il suo compito è appunto quello di tenerne il posto e, in caso di una malaugurata estrazione, c’è il rischio che vengano compromessi l’allineamento e la corretta masticazione dei denti definitivi.
Sarà quindi importantissimo rispettare delle semplici regole di igiene orale e per tale si intende la rimozione della placca e dei residui alimentari che andrà fatta con lo spazzolino,  operazione che dovrebbe avvenire dopo ogni assunzione di cibo.
E’ evidente che per i bambini molto piccoli che non sono in grado di provvedere da soli saranno  i genitori a doversene curare e questo  aiutandosi con una garza imbevuta d’acqua . Dai 2 ai 3 anni, poi,  sarà possibile iniziare a utilizzare lo spazzolino con dentifricio specifico per bambini e, quindi, per denti da latte. Dai 6 anni il bimbo deve diventare autonomo, e sarà cura dei genitori sorvegliare sempre  affinché la pulizia avvenga nel modo corretto.
Importante sarà poi la scelta dello spazzolino, che deve essere di dimensioni adeguate, con manico dritto, testina piccola, setole artificiali con punte arrotondate e durezza media.  Insegnare poi la corretta tecnica di spazzolamento in modo da  asportare la maggior parte di placca possibile sarà il passo successivo al quale i genitori dovranno fare attenzione e precisamente, il movimento che deve partire dal braccio e non dal polso per avere un maggiore controllo sia sui denti anteriori sia su quelli posteriori. Per verificare se la pulizia viene effettuata correttamente, si  può fare ricorso alle pastiglie rivelatrici di placca che la colorano di rosso e quindi indicano dove c’è maggior bisogno di pulizia.
Questo è solo il primo passo per una corretta igiene orale dei bambini.(Manipolo dritto)
No comment
Scrivi una recensione
* Stelle di valutazione:
    Si prega di selezionare stelle di valutazione.
* La tua E-Mail:
* recensione dettagliata:
Raccontaci la tua valutazione del prodotto, condividere la tua esperienza. Assicurati di esprimere i Suoi opinioni solo su questo prodotto. Tutti i commenti saranno riesaminate entro due giorni lavorativi, la distorsione e commenti maligni vengono bloccati.
Assistenza post-vendita: Si prega di contattare il nostro servizio clienti (nostro rappresentante clienti vi contatterà al più presto).
Se si desidera modificare e gestire i tuoi commenti, effettua il login.